Carissimi,

a seguito delle conversazioni avute sul tema dell’ altra Europa – e cioè non dell’Europa delle istituzioni ma dell’Europa del pensiero, l’Europa delle arti e delle lettere di Bruno, Spinoza, Kant, Voltaire e dei grandi idealisti, degli illuministi che interpretano la vita come occasione di emancipazione, di affrancamento dal bisogno e dai limiti, di affermazione dello spirito – propongo alcune riflessioni, relative al lancio di alcune iniziative e azioni di mobilitazione, cui seguiranno, nella misura in cui ciò sarà possibile, incontri nazionali e internazionali.

Il fine è quello di ribaltare le rigidità corporative della società contemporanea per mezzo di una estroflessione illuministica che opera per mezzo degli strumenti open source (ubuntu!) per aprire la società a nuove idee.

Il solvente è dato dalla rivista su cui si può costruire la forza connettiva del Centro Studi ( www.scuolasiciliana.it , per ora è solo un abbozzo; tuttavia il riferimento alla Scola non è casuale ma si orienta alla poesia, alla filosofica, all’Europa e al Mediterraneo) e che può – se alimentato con contatti internazionali (quanto a me, Inghilterra e Israele; Alberto ha legami con Malta e Portogallo: occorre adesso fare arrivare articoli e contributi, prima di organizzare sessioni di incontro) – diventare il fattore propoulsivo di incontri, seminari, meeting e summit.

Il fattore aggregante è determinato dal fatto che la rivista ha questo valore, nel senso che crea identità tra soggetti distanti, se questi si riconoscono in quello che hanno scritto.  Tenete conto della possibilità che ho costruito per la rivista e per il centro studi di essere soggetto editoriale (connotato su edizioni d’arte, in serie numerata e limitata).

Il link per il numero 1 della rivista è www.scuolasiciliana.it, poi Encelado e poi Encelado1;

Il link per il convegno attuale su temi prossimi a quel che si è detto, da un punto di osservazione più generale ed astratto (che non rispecchia il sentiero che vorrei percorrere, ma pure trovo interessante perché riguarda la “cittadinanza culturale” di questi argomenti) è: http://www.cini.it/italiano/attivita/eventi/evento.php?ideventi=1537

Guarderei intoltre con occhio attento alcune voci su wikipedia (www.wikipedia.it), per tenerle d’occhio; tra cui:

connettivismo;

illuminismo;

etc.

Sul connettivismo ci sono alcuni video (tre minuti) su www.youtube.com (search: connectivism) che ne spiegano presupposti e filosofia.

Se qualcosa non vi è chiaro (comprensibile, dato il linguaggio ellittico), a domanda rispondo.  Risponderò anche ad eventuali osservazioni di chi non ha chiaro il motivo per cui riceve questa lettera.

Cari saluti

Davide Crimi

www.scuolasiciliana.it