• Mai imbattuta nel sistema filosofico di Crowley?
  • No.
  • Credevo di sì, da alcune tue prospettive corrosive.  Ad ogni modo, il fulcro del suo pensiero è “Fai quel che vuoi”.  Interpretato in modo banale, diventa ovviamente stupido.
  • Ovviamente.
  • Ma non è quella la prospettiva.  In modo appena un po’ più profondo, si scopre che “fare ciò che si vuole” è la cosa più difficile del mondo.
  • Si, è vero.  Ovviamente.
  • E bisogna lottare con mille resistenze psicologiche e culturali interne.
  • Psicoanalisi?
  • E’ certamente un termine meno roboante che “magia”.  Se andrai a cercare, troverai molte cose contorte.  Potrai essere assolutamente attratta o perfettamente respinta da ciò in cui ti imbatterai.  Anche questo è nella natura della volontà, quando si confronta con le forze del subconscio.