Siano per te queste parole,

per te che ho amato più del sole

per giungere infine solo

alla conclusione insensata

che altro non so se non questo

rimanere solo, altro modo

per dire che non so amare

altro non so fare se non costruire

muri dietro i quali nascondo

dolci nostalgie e rimpianti

egoismo, orgoglio e superbia

mi accompagnano dove vado

sempre porto con me nel cuore

la maledizione di non appartenere