Meditheatre è il nome di un progetto culturale che ha per scopo il mantenimento e la gestione di una Biblioteca del Mediterraneo, sia fisica che virtuale, capace di costituire un punto di vista complessivo e non dogmatico o settario, idoneo a concepire la cultura del Mediterraneo come un sistema aperto, ma con molto rispetto per le tradizioni, le impostazioni delle origini, per i sistemi di valori dei ceppi più importanti e di quelli minoritari.  La ricerca in questo campo è inesauribile, e la conoscenza è fonte di comprensione.

 

Lavorare sulle origini di una Cultura del Mediterraneo e pensare di poter offrire su larga scala i riferimenti bibliografici essenziali, fino alla fine del XX secolo era certamente impensabile, se non come semplice utopia.  Le scoperte archeologiche di Ebla, Nag-Hammadi e Mar Morto hanno sconvolto questo stato di cose.  La tecnologia internet ha fatto il resto, rendendo ogni luogo ed ogni documento raggiungibile.

 

La nostra organizzazione è piccola e agile, orientata al dialogo con altri soggetti del territorio europeo e dell’area mediterranea.  Promuovere iniziative congiunte, intese, scambi, conferenze e azioni di integrazione sul piano delle idee e dei libri e delle riviste come mezzi di circolazione e diffusione di idee di pace e reciproca comprensione è il nostro obiettivo.