L’apporto aggiuntivo del progetto Meditheatre non si esaurisce in quanto spazio web che offre (sapendo come) link qualificati ai database più importanti per l’accesso ai testi più rilevanti.  L’obiettivo è quello di promuovere cultura attiva, azioni che identificano le origini comuni della cultura mediterranea, riconoscendone il fondamento antropologico di una identità plurale che ritrova la sua unità in questa immateriale Biblioteca del Mediterraneo.

 

L’accesso a Meditheatre (sapendo come) garantisce l’ingresso rapido ai testi sacri della tradizione di Abramo (Antico e Nuovo Testamento e Corano) ed anche al complesso mondo dei testi apocrifi (cioè quelle scritture che appartengono a questa tradizione ma non sono state incluse nel canone).   Si risponde a domande qualificate.

Grande attenzione è data inoltre all’ astronomia tradizionale, ad aspetti della filosofia ellenistica e gnostica, al Cristianesimo delle origini e al suo legame con gli esseni da una parte e alle correnti esoteriche dell’ Islam dall’altra, ai punti di contatto con il Buddhismo e le discipline dello Yoga, l’intermediazione dell’Ebraismo attraverso l’apertura della Qabalah ed ancora agli Ordini iniziatici del Medioevo e al modo in cui questi giungono sino al presente, con grande attenzione alle innovazioni tecnologiche sulla comunicazione e alle trasformazioni che queste comportano sul piano della cultura.